2014 – 19/50

“La ragazza del 6E” è uscito in Italia per De Agostini Libri nel mese di giugno, anche se su Anobii e Goodreads non lo trovo ancora. La protagonista è Deanna, una ragazza che da tre anni si è imposta di vivere reclusa nel proprio appartamento, procurandosi tutto ciò che le serve online e lavorando come […]

2014 – 18/50

“Ma come puoi giustificare” aveva ribattuto Charles, quasi piangendo “un assassinio a sangue freddo?”. Henry, dopo aver acceso una sigaretta, aveva risposto: “Preferisco pensare a ciò come a una ridistribuzione di materia”. . “Dio di illusioni” è uno di quei romanzi di formazione che spinge parecchio sul tasto della crudeltà. Nonostante l’atmosfera polverosa e decadente […]

2014 – 17/50

“La casa” è un bel thrillerone che vi terrà in angoscia per qualche ora. Ci sono tutti gli elementi necessari: case isolate, loschi individui dai rapporti non molto chiari con il potere, belle ragazze scomparse, il protagonista che deve fare i conti con un mistero inquietante che sta mandando in pezzi la sua famiglia. Segreti […]

2014 – 16/50

“La ragazza dai capelli strani” è sia parte del mio proposito di leggere più racconti sia una tappa nel mio progressivo avvicinamento a DFW. Prima o poi mi sentirò in grado di affrontare “La scopa del sistema” o addirittura “Infinite Jest”. Per ora tergiverso, anche se questa raccolta di racconti mi ha convinto che probabilmente potrei innamorarmi […]

2014 – 15/50

Una doppia storia d’amore i cui protagonisti si rincorrono nelle coincidenze di due epoche diverse, e come fulcro di tutto un ritratto di donna dal titolo “La ragazza che hai lasciato”. Io adoro Jojo Moyes, è un’autrice che leggo sempre con piacere. Sicuramente questo libro non è altissima letteratura, ma la trama è ben congegnata e l’attenzione […]

2014 – 14/50

“A volte ritorno” mi ha fatto molto ridere. Proprio nel senso di ridere ad alta voce mentre leggevo sul tram, con conseguente imbarazzo mio e degli altri passeggeri. Senza voler rovinare il piacere della lettura, la vicenda inizia in paradiso (un ufficio dove è sempre venerdì pomeriggio) con il rientro di Dio da una settimana di […]

2014 – 13/50

“Il corpo non dimentica” è un libro. Parto da questo. Perché poi in realtà potrebbe essere tantissime altre cose, davvero, ma parto da quello che è certo: è un libro. Un libro che toglie il fiato, che ti prende a schiaffi con immagini e sensazioni. Come uno di quei mosaici geometrici fatti di piccoli specchietti […]

2014 – 12/50

Ci sarebbe da aprire una lunghissima parentesi sul perché io non abbia letto prima “Il Conte di Montecristo”. Una lunghissima parentesi riassumibile in un’unica parola: stupidità. Me lo avevano detto TUTTI che era una storia appassionante, piena di colpi di scena, di atmosfere incredibili, di bellissimi personaggi e di mille emozioni e sentimenti. Eppure sono […]