2015 – 15/50

Una doppia storia d’amore i cui protagonisti si rincorrono nelle coincidenze di due epoche diverse, e come fulcro di tutto un ritratto di donna dal titolo “La ragazza che hai lasciato”. Io adoro Jojo Moyes, è un’autrice che leggo sempre con piacere. Sicuramente questo libro non è altissima letteratura, ma la trama è ben congegnata e l’attenzione […]

2014 – 14/50

“A volte ritorno” mi ha fatto molto ridere. Proprio nel senso di ridere ad alta voce mentre leggevo sul tram, con conseguente imbarazzo mio e degli altri passeggeri. Senza voler rovinare il piacere della lettura, la vicenda inizia in paradiso (un ufficio dove è sempre venerdì pomeriggio) con il rientro di Dio da una settimana di […]

2014 – 13/50

“Il corpo non dimentica” è un libro. Parto da questo. Perché poi in realtà potrebbe essere tantissime altre cose, davvero, ma parto da quello che è certo: è un libro. Un libro che toglie il fiato, che ti prende a schiaffi con immagini e sensazioni. Come uno di quei mosaici geometrici fatti di piccoli specchietti […]

2014 – 12/50

Ci sarebbe da aprire una lunghissima parentesi sul perché io non abbia letto prima “Il Conte di Montecristo”. Una lunghissima parentesi riassumibile in un’unica parola: stupidità. Me lo avevano detto TUTTI che era una storia appassionante, piena di colpi di scena, di atmosfere incredibili, di bellissimi personaggi e di mille emozioni e sentimenti. Eppure sono […]

2014 – 11/50

“La grande amica” è un libro leggero, triste e perfetto per un weekend di pioggia. È successo a tutti diventando grandi di incontrare qualcuno che stava diventando grande insieme a noi, solo un po’ più in fretta. Prendersi le misure, prenderle anche alla nuova libertà appena scoperta. L’entusiasmo per l’avventura che si affianca al timore e […]

2014 – 10/50

“Le particelle elementari” è un abisso meraviglioso. Da mancata filosofa della scienza e appassionata di struggimenti esistenziali l’ho amato in ogni sua virgola. “Ogni filosofia nuova, anche quando scelga di esprimersi sotto la forma di un’assiomatica apparentemente di pura logica, è in realtà solidale a una nuova concezione visiva dell’universo.” Possiamo scegliere un modello di […]

L’opera è donna – Aida

Quando incontriamo Aida capiamo subito che non si trova in una posizione semplice. Innanzitutto è una schiava etiope al servizio della figlia del faraone d’Egitto. Inoltre è innamorata, presupposto pericolosissimo per qualunque eroina di qualunque opera lirica. Quale può essere la combinazione peggiore per cui questi due elementi si possano fondere nel più letale dei modi […]

Il più grande teatro del mondo

Quello che più amo del teatro è la sua capacità di riversarsi fuori dalle quinte, dalle scene, dai foyer e diventare vivo. Come quando ripensiamo alla storia di un’eroina sfortunata e caparbia come per chiederle consiglio per quello che stiamo vivendo, o quando la dolce melodia di un’aria lirica ci accompagna mentre torniamo a casa sul […]